Triangolazione

Il termine triangolazione è usato per identificare un’altra forma di genitorializzazione.

E’ manifestata da un legame a tre in cui il figlio viene elevato artificialmente allo stesso rango generazionale dei genitori si verifica quella situazione definita dalla Psicogenealogia come triangolazione.

In questa situazione, uno dei genitori inconsciamente percepisce di non essere in grado di assolvere il ruolo di partner e riversa tale mancanza chiedendo sostegno al figlio/a.

La triangolazione può avere diversi livelli di intensità: va dalla lusinga e dall’illusione di essere importanti, capaci di attrarre un adulto, migliori di mamma o papà; all’offerta del figlio/a come “vittima sacrificale” alla soddisfazione delle esigenze sessuali del coniuge nella molestia e nell’incesto.

I commenti sono chiusi